top of page

”Diamanti e Misteri”, nuova antologia edita VGS LIBRI


Diamanti e Misteri è il titolo scelto per un’antologia di recente realizzazione edita dalla casa editrice agrigentina VGS LIBRI a cui hanno partecipato le studentesse e gli studenti delle classi 3°G e 4°G, corso di Scienze Umane progetto Musica e Spettacolo, del Liceo Statale “Giosuè Carducci” di Ferrara. L’antologia, che raccoglie una serie di racconti gialli e noir, nasce con un preciso intento didattico, ossia quello di favorire l’orientamento dei giovani alunni coinvolti nell’attività di PCTO, di valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi, gli stili di apprendimento individuali e di arricchirne la formazione sotto il profilo culturale e educativo.


La realizzazione del progetto, ideato dall’insegnante Teodora Liscio, è stata possibile grazie ai preziosi consigli dispensati dalla scrittrice giallista Gaia Conventi, responsabile del laboratorio di scrittura creativa e nel recente passato autrice di Lamè – Delitti in abito buono (VGS LIBRI – 2021). Partendo dalla detective story, dal suo sviluppo e dalle tecniche necessarie a rendere una scaletta di fatti e personaggi un esplosivo cocktail di delitti e indagini, la scrittrice ha aiutato i ragazzi a comprendere come trasformare l’idea narrativa in narrazione e come avvalersi della tecnica dello Show don’t tell.


”Altrettanto preziosa – si legge in una nota – è stata l’attenzione prestata al progetto dalla casa editrice agrigentina VGS LIBRI che, oltre a curare la pubblicazione dell’antologia sia in formato cartaceo (riservato all’Istituto scolastico) che in formato digitale (disponibile gratuitamente), ha messo a disposizione degli studenti le competenze acquisite in campo editoriale da Laura Bottoni, una delle sue editor. Nel corso di un incontro, la Dott.ssa Laura Bottoni, nel rispondere alle naturali curiosità dei ragazzi partecipanti al progetto, ha parlato loro di editing, cioè dell’insieme degli interventi che un qualunque testo deve necessariamente affrontare prima di poter essere dichiarato pubblicabile. I racconti gialli e quelli noir presenti all’interno dell’antologia Diamanti e Misteri sono stati ambientati in due luoghi ben precisi della cittadina estense: la Pinacoteca Nazionale di Palazzo dei Diamanti e gli antichi Orti Estensi, questi ultimi un tempo terreni coltivati dai certosini e oggi polmone verde ricadente entro le mura rinascimentali della città.

Questa scelta è conseguente al fatto che entrambi i luoghi si sono presto dimostrati idealmente ricchi di spunti per permettere ai giovani scrittori di condurre delle ipotetiche indagini investigative: passaggi segreti che sembrano celarsi a ogni angolo, tele potenzialmente in grado di nascondere strani codici arcani, luoghi aperti che, immersi nelle foschie dell’inverno danno vita a luoghi dall’aspetto sinistro. Ecco allora che i giovani scrittori, invitati a esplorare gli spazi con l’occhio del detective e a fotografare ciò che vedono in modo da riutilizzare gli scatti come materiale da cui prendere spunto per ideare i personali racconti e entro cui far muovere i personaggi, hanno iniziato a percepire le potenzialità che ogni luogo può avere se indagato con acume e fantasia.


L’auspicio dell’editore agrigentino della VGS LIBRI, Vito Capobianco, che sin da subito ha percepito le potenzialità di progetti come questo sposandone e promuovendone le finalità, è che progetti non dissimili a quello ferrarese possano essere riproposti e portati avanti in futuro anche da Istituti della provincia agrigentina, ricavando loro uno spazio tra le iniziative culturali che promuoverà la città di Agrigento, prossima capitale italiana della cultura 2025.


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page